BIO

Siamo cresciuti in un sistema sociale e culturale in cui dominano la competitività, l’analisi, la razionalità, il fare per avere. Ciò ha portato l’essere umano, quasi senza accorgersene, in una corsa continua per raggiungere obiettivi e ottenere risultati aderenti a modelli precostituiti di successo e presunta felicità.

L’esasperazione di questa dimensione, cui i media digitali hanno contribuito in modo determinante, è una delle cause principali dell’attuale malessere dell’individuo che si sente sempre più insoddisfatto e stressato sebbene le condizioni di vita siano di gran lunga migliori rispetto al passato.

Il CdA Calabria nasce da qui. Da una intuizione della Presidente Graziella Catozza che, a seguito della sua esperienza professionale sul campo, comprende che per stare bene con se stessi e con gli altri bisogna recuperare: cooperazione, accettazione, ascolto, inclusività, ovvero le caratteristiche tipiche del femminile e integrarle con gli altri aspetti dell’energia vitale, tra cui l’energia maschile, quale reale espressione della vita, per il vero benessere dell’umanità.

L’intento dell’Associazione, presente sulle province di Catanzaro-Vibo Valentia-Crotone composta da 17 ets e numerosi professionisti, oggi è diffondere i valori del femminile costituendosi come polo innovativo e luogo d’incontro che si sviluppa attraverso numerose iniziative a carattere scientifico, artistico, creativo, con finalità pedagogico-educative.

Fondatrice  e Presidente Graziella Catozza

Il progetto nasce da molto lontano… da quando ero bambina e gli altri mi dicevano che ero una "sognatrice” e poi, crescendo, “saggia ”.

Sognatrice e saggia…

Queste vibrazioni, unite ad un lungo percorso personale, mi hanno condotta all’abbraccio della mia vocazione: fare anima riscoprendo il valore del femminile in tutta la sua bellezza e magnificenza.

È questa consapevolezza che mi ha portata sin qui e non si esaurisce in una pagina web.

Credo che molti di voi lo possano individuare facilmente: il semplice fatto di leggere queste poche righe è come rispondere ad una chiamata.

Sul sito sono presenti delle persone che mi conoscono da diverso tempo, che io stimo e amo molto. Loro sono qui perché hanno colto la forza di questo messaggio e si sono unite. Fare anima mette tutti noi in forte connessione, in forte collegamento e quando si entra in questa dimensione, la vita non è più la stessa.

Questa è un’esperienza che, se apriamo il cuore e abbandoniamo le credenze che fino a questo momento ci hanno condizionato, ci porta ad una trasformazione meravigliosa risvegliandoci dal sonno ipnotico nel quale tutti noi siamo immersi.

La chiave è affidarsi…

in fondo io non sono qui per valutare, per analizzare… sono qui per amare. L’amore è ciò che guida, orienta le mie scelte e nutre la mia anima… lascio trasportare la mia essenza più profonda dal fiume dell’amore, lui scorre, scorre incessantemente, senza meta perché non ha un obiettivo, un traguardo da raggiungere se non fluire, fluire in un oceano di pace, di bellezza, d’incanto… io sono il fiume che scorre, sono la terra fangosa che viene trasportata, sono il caldo attrito dei sassi che si rincorrono, sono l’aria che accarezza l’acqua… io sono incessante divenire nel fluido cosmico della vita che costantemente cambia, si trasforma per essere puro amore…

E tutti i pensieri, le preoccupazioni, i problemi si staccano e iniziano a librarsi nel cielo come nuvole cangianti… e dentro di me sento un senso di leggerezza, di rinnovamento…. È lo scorrere dell’amore, di ciò che è puro sin dalle origini…

Grazie per esserci e, soprattutto, spero che tutte le testimonianze, le attività presenti in questo progetto vi possano aiutare ad affrontare con coraggio e fiducia il vostro viaggio.

Tante persone prima di voi lo hanno fatto e la loro vita, anche nelle piccole cose, è profondamente cambiata.


La Presidenza

Vice Presidente

Lia Pallone
Laureata in Psicologia clinica e impegnata nel mondo della scuola per l'integrazione dei bambini con disabilità, è psicologa consulente e psicoterapeuta presso l'U.O. di Neuropsichiatria infantile del Distretto n° 2 dell'ASP di Catanzaro.

Fondatrice e vice presidente

 Suor Marcella Catozza, Francescana Missionaria   in Haiti da quattordici anni dopo nove anni di Albania e cinque di Brasile.
In Haiti gestisce la missione chiamata dalla gente del posto Vilaj Italyen con una casa di accoglienza per 150 bambini orfani, un poliambulatorio che si occupa di bambini e donne in gravidanza, una scuola elementare con 450 bimbi ed una scuola materna con 170.
L'esperienza è sostenuta ed accompagnata dalla Fondazione Via Lattea Onlus di cui è fondatrice e presidente.